MAMMOGRAFIA BILATERALE

Mammografia Bilaterale

La mammografia è un test radiologico che analizza i tessuti che compongono il seno e consente di rilevare eventuali lesioni.

La mammografia bilaterale è un esame diagnostico non invasivo effettuato su entrambi i seni che vengono esaminati attraverso una sonda a ultrasuoni. Consente di analizzare i tessuti ghiandolari del seno (cioè il parenchima mammario) e del cavo ascellare e di osservare noduli, cisti e altre formazioni anomale.

L'efficacia dell'esame è superiore alla palpazione ed è stimato che oltre il 97% dei carcinomi diagnosticati in fase precoce si risolve positivamente nei 5 anni successivi.

La mammografia ha dunque uno scopo preventivo e deve essere eseguita a ripetizione di intervalli di tempo regolari. L'esame dura in media 10 minuti, non è doloroso e non richiede una specifica preparazione.

Viene eseguito con un apposito strumento radiologico, il mammografo, che proietta un fascio di raggi x direttamente sulla mammella. Tendenzialmente vengono eseguite due proiezioni, una dall'alto e una di lato per ogni mammella, per un totale di quattro radiografie.

mammografia bilaterale

Richiedi una mammografia bilaterale su cupsubito.it, un accertamento che permette di rilevare molti disturbi della mammella e dei linfonodi del cavo ascellare.

Questo accertamento viene usato principalmente per l’esame del seno delle donne giovani (di solito fino ai 40 anni), il cui tessuto presenta una ricca componente ghiandolare.

Inoltre si fa ricorso alla mammografia bilaterale in tutti quei casi in cui i raggi di una radiografia siano sconsigliati, ad esempio ad esempio in gravidanza.

Grazie alla tecnologia oggi è possibile, in alcuni centri, prenotare la Mammografia 3D per una maggiore definizione e precisione dell'analisi.

Mammografia a che età farla?

Superati i 40 anni, studi scientifici dimostrano che sottoporsi a una mammografia con regolarità riduce anche del 20% - 40% la mortalità per tumore alla mammella.

La mammografia pertanto andrebbe fatta:

  • una volta all'anno per l'età compresa tra i 40 e i 50 anni

  • due volte all'anno tra i 50 e i 70 anni

Nel caso di seni densi o di alterazioni dubbie, è possibile abbinare alla mammografia, un'ecografia nella stessa seduta e con lo stesso radiologo. 

La frequenza delle visite e degli esami deve essere comunque concordata con il proprio medico e deve essere personalizzata in base al livello di rischio familiare e dal tipo di mammella.

Prenota la visita su CupSubito a seconda delle tue esigenze.