ASPORTAZIONE TILOMA

Per tiloma si intende un’ipercheratosi (callosità) localizzata al piede: è un area rotondeggiante e profonda, delimitata da un’ipercheratosi o callo in un punto d’appoggio plantare o di sfregamento dorsale (es. secondo o terzo dito).

Nel tiloma dei piedi lo strato corneo si ispessisce e diventa ipercheratosi in seguito allo stimolo pressorio o di confricazione. Nella maggior parte dei casi, hanno una causa meccanica (sovraccarico plantare, sfregamento contro la tomaia delle calzature, ecc.) abbinata o meno a problematiche anatomiche.

Il tiloma plantare coinvolge in genere superfici piccole ma si estende in profondità creando gravi difficoltà e dolore all’appoggio dei piedi a terra e durante la deambulazione.

La rimozione chirurgica del tiloma o occhio di pernice da parte del medico si effettua in ambulatorio ed il medico effettuerà una piccola incisione per rimuovere l’ispessimento calloso.

Generalmente questo trattamento non procura alcun fastidio o dolore, trattandosi di pelle dello strato corneo, priva di recettori per il dolore: in pratica si eliminano cellule dell’epidermide che hanno già completato il loro ciclo vitale e sono di fatto morte.

La rimozione dell’occhio di pernice deve avvenire solo ed esclusivamente per mano di un professionista esperto: rivolgersi ad altre persone, o peggio tentare da soli di rimuoverlo, potrebbe causare ferite ed infezioni.

Nessun dato da visualizzare