Abolizione dell’ora legale. Quali sono i vantaggi per il nostro corpo?

Recentemente la commissione europea ha proposto l’abolizione dell’ora legale. Spetterà dunque ad ogni Stato membro decidere se restare all’ora solare o legale.

L’ora legale è stata ampiamente dibattuta nel corso degli anni tra i suoi vantaggi e svantaggi, oggi cercheremo di fare un po' di chiarezza su questa questione.

Quali sono gli effetti sul corpo del passaggio all’ora legale?

Secondo uno studio condotto dal Parlamento Polacco il cambio di orario danneggerebbe l’economia e soprattutto farebbe male alle persone. Lo spostamento delle lancette disturberebbe il sonno, provocando sbalzi di umore (siamo mediamente più depressi, nei giorni immediatamente successivi lo spostamento dell’ora) e alterazione dei ritmi circadiani.

I giorni immediatamente successivi allo slittamento d’ora può capitare di svegliarsi durante la notte (anche più volte), questo succede perché il cambio influisce sui ritmi circadiani, ossia quei ritmi che il corpo ha e che caratterizzano le 24h, più semplicemente il nostro orologio biologico che regola alcuni processi fisiologici sulla base di fattori esterni (come luce e temperatura).

Dopo aver spostato le lancette dell’orologio, il sole sorge e tramonta prima o dopo a seconda che sia autunno o primavera. Ciò fa sì che il ritmo circadiano si inceppi e non capisca quando siano necessari il riposo e la veglia. Questa alterazione, inoltre, si ripercuote sulla melatonina, che è una sostanza che viene sintetizzata dall’organismo durante le ore di buio e che contribuisce a farci dormire meglio. Il risultato? Il sonno è disturbato e durante l’arco della giornata si avverte un senso di stanchezza generale.

uomo dorme sopra la sedia

Un cattivo sonno porta ad una minore capacità di concentrazione, secondo uno studio pubblicato sul Journal of Applied Psychology, il cambio di orario ha effetti sulla nostra concentrazione che si manifestano fino a una settimana dopo la sua entrata in vigore.

Nella fase di transizione il corpo sperimenta affaticamento, sonnolenzadisturbi a livello gastrico e intestinale, pesantezza di testa, problemi ad addormentarsi. Tutti disagi che possono avere conseguenze sulla pressione arteriosa e anche sulla salute psichica. Uno studio australiano ha persino registrato un picco di suicidi nella settimana che segue il cambio di ora da solare a legale e viceversa, rapportandolo al maggiore stress che deve sopportare il fisico nei giorni di adattamento al nuovo regime temporale.

 

Per scongiurare gli effetti negativi sul corpo anticipando la sveglia di mezz'ora qualche giorno prima, in modo che il cambio di orario sia più graduale, fare attività fisica e mangiare in modo sano ed equilibrato, per affrontare l'ora legale con una buona salute generale, infine anche aiutarsi con la melatonina per dormire meglio, in questo modo gli effetti sulla salute per colpa del cambio d'ora saranno più sopportabili.

Ma allora se è così nociva per la salute, perché è stata introdotta?

La società Terna, la società che gestisce la fornitura di elettricità in Italia, ha dichiarato che nel 2016  si risparmiarono 573 milioni di kilowattora (il kilowattora è la misura della corrente elettrica che si consuma). Una cifra pari al consumo elettrico medio annuale di 210 mila famiglie.

Oltre a vantaggi economici lo spostamento dell’ora legale comporta anche un risparmio ambientale in quanto determina che in Italia non vengano immesse nell’atmosfera 300 mila tonnellate di anidride carbonica.

In Italia l'ora legale venne introdotta per la prima volta nel 1916. L'Unione Europea (nel 2001) ha stabilito che in ciascuno Stato membro il periodo dell'ora legale ha inizio alle ore 1.00 del mattino, ora universale, dell'ultima domenica di marzo e termina alle ore 1.00 del mattino, ora universale, dell'ultima domenica di ottobre.

Conclusioni

Appare chiaro che ci sono innumerevoli elementi sia a favore che contro l’ora legale! Voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con la sua abolizione? Fatecelo sapere nei commenti.

Comments powered by CComment

 

info@cupsubito.it
Back to Top