Rischio di malattie cardiache ridotto del 42% grazie al matrimonio

 

Ad affermarlo è uno studio condotto dalla Keele University (Regno Unito). Chun Wai Wong, uno degli autori dello studio, afferma “I nostri dati suggeriscono che il matrimonio protegge dalle malattie cardiovascolari, e ciò potrebbe essere attribuito al supporto emotivo e sociale fornito dal coniuge”.

 Ricordando che le malattie cardiocerebrovascolari sono tuttora la prima causa di decesso al mondo, è anche vero che l’80% di esse è dovuta a:

  • Fattori legati allo stile di vita (assunzione di sigarette, alcool ecc.);
  • Età;
  • Sesso;
  • Alcune patologie come diabete ed ipertensione.

 

Ma il restante 20%? Questa è la domanda a cui i ricercatori hanno cercato di dare risposta.

 

Una certa influenza potrebbe averla lo status di coppia?

Precedenti ricerche avevano cercato di dare la medesima risposta, molte delle quali con risultati contrastanti. Il team di ricercatori ha preso in esame 34 studi relativi a oltre due milioni di persone con età compresa tra 42 e 77 anni e provenienti da Europa, Scandinavia, Nord America, Medio Oriente e Asia.

I risultati hanno rilevato che, rispetto alle persone sposate, coloro che non lo fossero o che avessero perso tale stato (divorzio, decesso del coniuge), hanno un rischio maggiore del 42% di contrarre malattie cardiovascolari e del 16% di malattie coronarica.

Inoltre, si è visto che nelle persone non sposate il rischio di mortalità precoce per malattia coronarica e ictus era rispettivamente maggiore del 42% e 55%.

Un'analisi più approfondita ha indicato che il divorzio era associato a un rischio maggiore del 35% di sviluppare malattia cardiaca per uomini e donne, mentre l'essere vedovo o vedova era correlato a un rischio di ictus incrementato del 16%. Il team di ricerca ha concluso che il rischio di un infarto è significativamente maggiore tra chi non lo fosse mai stato sposato.

 

Ma perché il matrimonio potrebbe avere una funzione protettiva?

I principali fattori sono da ricondursi a:

La vita di coppia determina una maggiore velocità nel riconoscimento dei problemi di salute e perciò più tempestivo è il ricorso alle cure;

Nelle coppie sposate vi è una maggiore attenzione al benessere e una maggiore scrupolosità nel seguire le terapie;

Infine, si può godere di una maggiore sicurezza finanziaria e si può fare affidamento ad una rete di amicizie più ampia.

 

Chun Wai Wong conclude affermando “All'interno della gestione generale dei pazienti è importante valutare le loro caratteristiche sociali incluso lo status di vita coniugale”.

PS. Hai bisogno di un check up cardiaco? Su CupSubito.it trovi tutto quello di cui hai bisogno, in modo semplice, in completa autonomia ed evitando lunghi tempi di attesa.

Ricerca la disponibilità presso la struttura medica più vicina a te FALLO ADESSO!

Ricerca qui la disponibilità>>

 

 

Comments powered by CComment

 

info@cupsubito.it
Back to Top