DR. BASSI ANDREA

Dottore Dr. bassi andrea specializzato in Dermatologia e venereologia

Il Dottore Dr. bassi andrea è un medico specialista in Dermatologia e venereologia e lavora presso il centro medico Studi medici igea altopascio. Il centro medico è presente in Via cavour 83 Altopascio.

Prenota subito una visita medica di Dermatologia e venereologia con il Dottore Dr. bassi andrea a Altopascio.

Il Dott. Bassi si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 2008 presso l'Università di Pisa, discutendo la tesi dal titolo: "Emangiomi e malformazioni vascolari in età pediatrica" presso il Dipartimento di Chirurgia Pediatrica, con voto 110/110 e lode. Nel 2014 si è poi specializzato in Dermatologia e Venereologia presso l'Università di Firenze, con voto 70/70 e lode, discutendo la tesi sperimentale: "Trattamento laser delle Onicomicosi: prime esperienze con laser Nd:yag longe pulse". Attualmente lavora come Medico a contratto presso la Sezione di Dermatologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera Meyer. Oltre all'interesse verso tutti i campi della Dermatologia, quali la Dermatologia infiammatoria, infettiva ed oncologica-chirurgica, il Dott. Bassi concentra grande attenzione sulla Dermatologia Pediatrica, grazie anche alla esperienza effettuata presso il Dipartimento di Dermatologia Pediatrica del "Great Ormond Street Hospital For Children" di Londra, dove ha frequentato in particolare gli Ambulatori degli Emangiomi e Malformazioni vascolari in età pediatrica. Si occupa inoltre di Dermatologia Estetica, incentrata soprattutto sull'utilizzo di tutte le applicazioni laser. Istruzione e Formazione • Laurea in Medicina e Chirurgia presso Università degli Studi di Pisa in data 23/07/08 • Specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso Università degli Studi di Firenze in data 30/06/14 Lingue parlate • inglese • italiano Abilitazione • Ordini Medici Chirurghi e Odontoiatri n. 5243 iscritto il 26/03/09 Altre Informazioni Il Dott. Bassi ha dato molta importanza all'attività scientifica durante gli anni di specializzazione, riuscendo ad ottenere la pubblicazione di circa 50 articoli scientifici sulle più importanti riviste internazionali.