GASTROSCOPIA - IN SEDAZIONE PROFONDA

Spesso i pazienti che devono effettuare la gastroscopia, fanno richiesta di sedazione per limitare i disagi dell'esame. L'introduzione della sonda può infatti provocare senso di soffocamento, conati di vomito o senso di costrizione. Con la sedazione profonda i pazienti rimangono addormentati durante lo svolgimento dell'esame: l'anestesista inietta in modo continuo e controllato il farmaco sedativo durante il corso dell'esame. Anche in questo caso è necessario che il paziente osservi un digiuno di almeno 8 ore precedenti l'esame, che comunichi eventuali gravidanze e che presenti eventuale documentazione precedente.